Home > Ultime notizie > Derby di calciomercato per Scamacca: Milan o Inter?

Derby di calciomercato per Scamacca: Milan o Inter?

BERARDI E SCAMACCA

Calciomercato Sassuolo, sfida stretta tra Inter e Milan per Scamacca: Marotta aspetta le cessioni, summit dopo Pasqua tra Maldini e Carnevali. Tutti gli aggiornamenti

Gianluca Scamacca fa impazzire la Milano del calcio. Inter e Milan stanno scatenando il derby anche sul mercato, con una corsa al centravanti azzurro che permetterebbe di mettere le manus un ottimo potenziale del futuro. E il Sassuolo aspetta, gongola, spera di scatenare un’asta.

Asta che in parte sta già avvenendo, con le due milanesi che provano a fare proposte, a formulare abbozzi di offerte. Le certezze, in questo momento, sono poche. Una è che Scamacca ha appena rinnovato con il Sassuolo fino al 2026, con uno stipendio di 800mila euro all’anno. E la diretta conseguenza che il suo prezzo si sia alzato, con i neroverdi che ora possono alzare di più la voce per gridare che ci vogliono 45 milioni per averlo. E qui arrivano le prime differenze tra Inter e Milan.

I nerazzurri, secondo la Gazzetta dello Sport, questa cifra possono pagarla cash. Il che fa gola al Sassuolo. Ma Beppe Marotta dovrà aspettare di cedere i suoi gioielli come Lautaro Martinez (conteso tra Premier e Atletico Madrid), per potersi permettere la cifra promessa. Il Milan invece non offre ancora 45 milioni liquidi, piuttosto propone contropartite: Daniel Maldini, Lorenzo Colombo (in prestito alla Spal) Marco Brescianini (ora al Monza) e il bomber della Primavera rossonera, Marco Nasti.

Scamacca infiamma il derby sul calciomercato: il Sassuolo alza il prezzo, Milan e Inter preparano l’offerta

Derby di calciomercato per Scamacca: Milan o Inter?

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, originale ha detto di sì. I dettagli dell’accordo

LEGGI ANCHE: Calciomercato Sampdoria, sfida speciale per Djuric

Ma il problema delle contropartite resta il valore che il Milan attribuisce loro. E quanto invece le valuta il Sassuolo. Per questo le contropartite per arrivare a Scamacca restano più un incognita e quindi sarà fondamentale il summit che le due parti hanno programmato dopo Pasqua. In quell’occasione Paolo Maldini e Giovanni Carnevali parleranno delle possibili cifre dell’affare, tenendo presente che i rossoneri hanno anche la pista calda di Divock Origi tra le mani. Quindi se il Sassuolo alzasse troppo la voce i rossoneri potrebbero virare tutto sul belga, del quale hanno già l’apprezzamento.

Quindi è in vantaggio l’Inter? Non è detto. Scamacca ha infatti espresso la volontà di rimanere in Italia, rifiutando le proposte dalla Bundesliga. Ma ora comincia ad arrivare qualche interessamento dalla Premier League e bisogna vedere se l’attaccante Azzurro saprà resistere. Il Sassuolo ovviamente spera che ci siano più concorrenti possibili, per poter scatenare un’asta al rialzo sia per le sue casse sia per l’ingaggio del suo bomber da 13 goal in Serie A.

Comunque Marotta ha dalla sua anche un accordo di massima sulla formula dell’affare Scamacca, ovvero un prestito con un obbligo di riscatto. Ma è ancora tutto bloccato dalle incognite sulle cessioni dei nerazzurri, che darebbero il tempo ai rivali cittadini di affondare il colpo. Qualora questo incontro dopo Pasqua (data ancora da stabilire) tra Carnevali e Maldini andasse in porto.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter