Home > Calciomercato Juventus > Calciomercato Juventus, incontro con Pogba: le cifre del contratto

Calciomercato Juventus, incontro con Pogba: le cifre del contratto

pogba

Calciomercato Juventus, la dirigenza incontra Pogba: sul piatto un triennale per il ritorno del francese, ma ci si interroga sulle cifre.

Paul Pogba e la Juventus? Questione di cuore e di cifre. L’interesse è reciproco, perché il francese andrà in scadenza di contratto e ama i bianconeri e Torino, per cui un ritorno sarebbe più che gradito. Così come per la Vecchia Signora, che ha bisogno nel suo centrocampo proprio di un giocatore come il ‘Polpo’ Paul.

La volontà di entrambe le parti di provare a chiudere l’operazione si è concretizzata nella fissazione di un appuntamento per dialogare faccia a faccia. Pogba incontra la Juventus, e lo fa insieme a Rafaela Pimenta, l’avvocato brasiliano che ha ereditato l’impero dell’agenzia di Mino Raiola. Addirittura il meeting dovrebbe avvenire in giornata, per cominciare a capire fino a dove ognuno può spingersi, nel chiedere come nell’offrire.

Perché è questa la questione principale della pista Pogba-Juventus, uno dei pazzi ritorni di calciomercato. Secondo la Gazzetta dello Sport, il centrocampista ormai ex Manchester United vorrebbe avere un contratto quadriennale con l’ingaggio in doppia cifra, con i bianconeri che però non possono spingersi così tanto.

Si cercherà un compromesso, la Juventus potrebbe offrire un triennale a 7 milioni a stagione (cifre simili a quelle del contratto di Dusan Vlahovic) oppure cercare di arrivare a 8 milioni. Il che però contravverrebbe alle regole interne di sostenibilità che a Vinovo si sono imposti.

Calciomercato Juventus, la richiesta di Pogba: servirà un sacrificio. Incontro con Pimenta per gettare le basi

Calciomercato Juventus, incontro con Pogba: le cifre del contratto

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus, il messaggio di addio di Dybala

LEGGI ANCHE: Sampdoria sana (si fa per dire) e salva. Ora la cessione

No a investimenti mega milionari per cartellini e contratti. O comunque farli ma per ingaggiare giovani in prospettiva, con potenzialità di crescita. Pogba, classe 1993, non rientra nei parametri e la Juventus non vorrebbe offrire tanto. Ma c’è un certo Psg alle porte che corteggia il francese, col fascino del denaro e della nuova sfida in patria.

Per cui i bianconeri, se vorranno il loro amato ex centrocampista, dovranno fare un sacrificio. Un sacrificio che sembrano abbastanza disposti a fare, pur senza esagerare. Ecco perché l’incontro di oggi ha una grande importanza: dovrebbe far capire se ci sono le basi (e nel caso gettarle) per uno dei ritorni più clamorosi degli ultimi anni.

Dopo 10 anni potrebbe davvero chiudersi un cerchio, dopo che in realtà un altro era stato concluso. Paul Pogba infatti nel 2012 è passato dal Manchester United alla Juventus, per poi fare ritorno ai Red Devils da campione maturo, da giocatore esploso e consacrato. Quello poteva essere il ritorno del figliol prodigo a casa, se non fosse che ora la pista concreta lo riporta ancora una volta sui suoi passi. Ancora a Torino, con Max Allegri.

Allegri che è probabilmente il principale promotore dell’operazione ritorno di Pogba. Il tecnico apprezzava sotto ogni punto di vista il calciatore, anche quello umano. Legatissimi tra loro, può essere l’allenatore della Juventus la chiave per convincere la dirigenza a fare un passo indietro sulle regole interne di bilancio.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter
Articoli correlati
pogba juventus calciomercato
Calciomercato Juventus, Pogba fuori due mesi. Ed ora Rabiot…
calciomercato juventus arthur arsenal
Calciomercato Juventus, Arthur vuole l’Arsenal. La formula
paredes
Calciomercato Juventus, Allegri spinge per Paredes. La situazione
morata
Calciomercato Juventus, Allegri rivuole Morata. La formula

Commenta

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter