HomeSerie ALa Juventus sulle tracce di Jorginho: Il ritorno del regista italiano?

La Juventus sulle tracce di Jorginho: Il ritorno del regista italiano?

Jorginho tornerà in Serie A? Nell’ambito del calcio, dove le strategie di mercato sono altrettanto cruciali quanto le tattiche sul campo, la Juventus emerge come un attore riflessivo e determinato, scandagliando il panorama dei calciatori a parametro zero con un occhio di riguardo. Nel profondo lavoro di analisi e selezione, due figure si distinguono: Cristiano Giuntoli e Giovanni Manna. Essi sono le menti che, consapevoli dell’impatto degli equilibri di bilancio, soppesano con accortezza le mosse da compiere, specialmente in vista di una stagione che vedrà il ritorno della Vecchia Signora nella prestigiosa Champions League.

Per innalzare il livello dell’organico e incrementare la personalità della squadra, l’esperienza è un fattore imprescindibile. Ed è per questo che gli sguardi si posano nuovamente, e con grande interesse, su un vecchio pallino: Jorginho. Il regista italiano, elemento di spicco nell’Arsenal di Mikel Arteta, ha da poco compiuto 32 anni e si trova in una fase di attesa; il club londinese detiene un’opzione per il prolungamento del suo contratto di un’ulteriore stagione, ma ad oggi non è stata ancora avviata una trattativa per rivedere i termini economici.

Mentre il tempo scorre, la Juventus si attune sulle frequenze del centrocampista. Giuntoli, in particolare, conosce ogni sfumatura di Jorginho, avendo condiviso con lui stagioni di significativo impatto al Napoli. Al momento dell’addio, quando Jorginho si trasferì al Chelsea sotto la guida di Maurizio Sarri, la stima e l’ottimo rapporto con il suo entourage non subirono scalfitture, anzi si consolidarono.

La Juventus, pertanto, rimane in attesa, pronta a cogliere l’istante propizio per avvicinarsi con una proposta significativa, rinnovando un interesse che era già stato manifestato in passato, senza tuttavia giungere a una concreta concretizzazione.

Jorginho sarebbe contento di tornare in Italia

L’idea di un Jorginho a Torino non è soltanto un’ipotesi astratta, ma prende forma concretamente nel contesto delle pianificazioni della società, indipendentemente da chi guiderà la squadra dalla panchina la prossima stagione; il suo ruolo di playmaker e la capacità di guidare giovani talenti lo rendono un tassello potenzialmente adatto al progetto bianconero.

Tuttavia, nel mondo del calcio, l’incertezza è l’unico dato costante. E così, il futuro di Jorginho si dipana tra possibili scenari, come confermato anche dal suo agente, Joao Santos. In una recente intervista, Santos ha lasciato aperte diverse porte, asserendo che ogni proposta verrà valutata con attenzione per il miglior interesse del calciatore. Nonostante la priorità rimanga il rinnovo con l’Arsenal, dove Jorginho si trova a suo agio, l’apertura verso nuove opportunità è palpabile. Il rinnovo non è ancora stato definito e, sebbene non ci siano stati contatti di rilievo con grandi squadre di Serie A, Santos non esclude future possibilità, menzionando, oltre alla Juventus, anche la Lazio di Sarri, dove Jorginho potrebbe ritrovare una guida tecnica a lui familiare.

Il calciomercato è un mare in continuo movimento, e la Juventus naviga queste acque con la prudenza del veterano e l’ardore dell’innovatore, pronta a capitalizzare ogni onda favorevole per rafforzare le proprie fila in vista di sfide europee sempre più esigenti.

ARTICOLI CORRELATI

I più popolari