Home Serie A LeBron James medita il futuro: tra ritiro dai Lakers e indecisioni sul...

LeBron James medita il futuro: tra ritiro dai Lakers e indecisioni sul Farewell Tour

62
LeBron James
LeBron James

Nel corso di una conferenza stampa carica di attese e sguardi puntati verso il futuro, LeBron James ha sollevato nuovamente il sipario su quello che potrebbe essere l’epilogo della sua epica carriera cestistica. La conversazione, che ha avuto luogo prima dell’All-Star Game del 2024, evento in cui il team della sua ex Eastern Conference si è imposto con un punteggio da capogiro di 211 a 186, ha riportato alla luce gli interrogativi sulla conclusione del suo percorso sportivo, un tema tornato d’attualità dopo i timori suscitati l’estate precedente in seguito all’uscita dei Lakers dalle Western Conference Finals.

Il numero #23 dei Los Angeles Lakers si trova di fronte a una scelta decisiva: esercitare l’opzione da 51 milioni di dollari per il 2024/25 o declinarla, diventando Unrestricted Free Agent e potenzialmente sondando nuovi orizzonti sul mercato.

Durante l’All-Star Game, James, nonostante un impiego di quasi 14 minuti (mentre Damian Lillard si aggiudicava l’MVP) e un apporto di 8 punti, non ha dischiuso il velo su quante stagioni potrebbero ancora separarlo dal definitivo addio alle parquet. Tuttavia, è evidente che l’incertezza non toglie nulla alla consapevolezza che l’orologio biologico del campione stia scandendo gli ultimi battiti in campo.

LeBron James riflette sul suo futuro

“Non so quante stagioni mi mancano, ma non sono tante. Sono un Laker e sono contento di esserlo da 6 anni e spero che rimanga tutto così. Non ho la risposta se mi chiedete per quanto tempo ancora la indosserò. Spero che il ritiro avvenga coi Lakers,” ha dichiarato LeBron, lasciando trasparire un legame profondo con la maglia che indossa da sei intensi anni.

Il forte attaccamento al club gialloviola non ha impedito a LeBron di ammiccare all’ipotesi di un tour d’addio, un viaggio d’onore attraverso gli stadi che hanno celebrato le sue prodezze, un’idea che stuzzica i fan e agita i dibattiti. “È una grande organizzazione, ci sono passati così tanti giocatori storici. Vedremo, non so come finirà. L’altro giorno mi è stato chiesto se farò un farewell tour o se farà come Tim Duncan. Per il momento sono 50/50,” ha rivelato l’atleta, riferendosi alla possibilità di una celebrazione estesa del suo tramonto sportivo oppure un ritiro più discreto alla maniera di un altro grande del basket, Tim Duncan.

Le prossime mosse di LeBron diventeranno ancor più indicative della direzione che prenderà la sua carriera, soprattutto con l’arrivo imminente di suo figlio Bronny nel panorama NBA e la decisione circa il rinnovamento del contratto con i Lakers. Questi prossimi passaggi saranno osservati con la massima attenzione, poiché potrebbero rivelare l’orizzonte temporale di uno degli sportivi più influenti della nostra era.