HomeSerie ANba: Lillard domina l'All Star Game 2024 con un doppio riconoscimento eccezionale

Nba: Lillard domina l’All Star Game 2024 con un doppio riconoscimento eccezionale

L’All Star Game del 2024, ospitato dalla città di Indianapolis, è stato testimone di una performance che entrerà nella storia del basket, grazie al nuovo playmaker dei Bucks, Damian Lillard. La sua maestria nel tiro da tre punti non ha solo incantato gli spettatori durante il Three Point Contest, competizione che ha dominato aggiudicandosela, ma ha brillato anche durante l’All Star Game, ora dedicato alla memoria di Kobe Bryant. Con un’eccezionale realizzazione di 39 punti, di cui 11/23 dall’arco, Lillard si è meritatamente guadagnato l’onore di MVP dell’evento.

La sua doppia premiazione in una sola edizione dell’All Star Game è un traguardo raro nella NBA, con un precedente illustre che risale al 1988: allora fu Michael Jordan a realizzare un’impresa simile, conquistando il titolo di MVP dell’All Star Game e quello dello Slam Dunk Contest. Lillard, con questa sua impresa, si è iscrito nella leggenda a fianco di “His Airness”.

Nonostante il pubblico di Indianapolis avesse le speranze rivolte verso il beniamino di casa, Tyrese Haliburton, e abbia accolto la premiazione di Lillard con un misto di fischi e delusione, l’eccellenza del giocatore di Milwaukee non è passata inosservata.

Per Lillard una affermazione storica

Le altre stelle presenti all’evento non hanno potuto fare altro che sottolineare le sue straordinarie abilità nel tiro da lunga distanza.

Certo, in questa partita l’aspetto difensivo è stato relegato in secondo piano, ma questo non ha intaccato la straordinaria efficacia offensiva di Lillard. La sua performance ha colpito anche Kevin Durant, che insieme a Kawhi Leonard, ha espresso ammirazione per la capacità di Lillard di trasformare il tiro da tre punti in una routine semplice e fluida. Durant ha riconosciuto la forza, la potenza e la memoria muscolare che derivano dal costante impegno e dal duro lavoro quotidiano.

“Questi sono atleti di altissimo livello”, ha detto Durant, “e poterli celebrare in un fine settimana come questo è qualcosa di positivo.” La capacità di Lillard di eseguire tiri da tre punti con tale naturalezza è stata una testimonianza del suo talento e della sua dedizione al gioco.

In definitiva, l’All Star Game del 2024 a Indianapolis resterà nella memoria degli appassionati di basket non solo per l’impeccabile organizzazione e l’atmosfera elettrizzante, ma soprattutto per la fenomenale prestazione di Damian Lillard che, con il suo doppio trionfo, ha scritto il suo nome tra le leggende del basket mondiale.

ARTICOLI CORRELATI

I più popolari