HomeNotizieFuturo incerto per il Barcellona: la lotta per la Champions e il...

Futuro incerto per il Barcellona: la lotta per la Champions e il sogno De Zerbi

Nel cuore della città di Barcellona, si respira aria di cambiamento. Con la conferma che Xavi Hernandez lascerà la guida tecnica del Barça al termine di questa stagione, il 30 giugno, gli addetti ai lavori sono già alacremente al lavoro per delineare il futuro immediato e di lungo termine della prestigiosa squadra catalana. Secondo il Corriere dello Sport, il casting dei catalani sarebbe già iniziato, e comprenderebbe anche De Zerbi.

La situazione sportiva attuale non sorride ai blaugrana: dopo aver mancato l’aggancio ai titoli della Supercoppa di Spagna e della Coppa del Re in poche settimane, e con il titolo di campioni nazionali ormai una chimera, distante ben 11 punti dal sorprendente Girona e 10 dal Real Madrid, lo scenario si complica.

L’unico torneo che potrebbe ancora riservare delle sorprese è la Champions League, ma appare un traguardo quasi proibitivo per la fragilità mostrata dalla squadra nel corso della stagione. Eppure, il club non può permettersi di abbassare la guardia. Sono in ballo 120 milioni di euro, una cifra vitale per rimpinguare le casse disastrate del Més que un Club. Questo denaro è fondamentale non solo per sostenere le operazioni di mercato, ma anche per attrarre un allenatore all’altezza della sfida che lo attende: la ricostruzione di un team capace di tornare ai fasti di un tempo.

Per mantenere vive le speranze economiche è essenziale assicurarsi un posto nella prossima edizione della Champions League, che con il nuovo formato dovrebbe garantire un introito minimo di 25 milioni di euro. Una remuntada che porti il Barcellona in una delle prime due posizioni della Liga regalerebbe altri 6 milioni grazie alla partecipazione alla Supercoppa nazionale.

De Zerbi nel futuro blaugrana?

Un sogno ancora più grande sarebbe il sorpasso nel ranking UEFA sui rivali dell’Atletico Madrid per conquistare un posto nel nuovo format del Mondiale per Club, con un potenziale guadagno di almeno 50 milioni di euro.

Le strade per il riscatto economico e sportivo sono impervie, ma indispensabili per convincere un allenatore di calibro a raccogliere l’eredità di Xavi. Tra i nomi che circolano in città, spicca quello di Roberto De Zerbi. L’allenatore bresciano, giovane e con una filosofia di gioco affine a quella del Barça, è carico di energie e di idee innovative. Forte di una carriera già ricca di risultati lusinghieri all’estero, De Zerbi sembra incarnare i tratti dell’identikit delineato dal direttore sportivo Deco, che ha mostrato un interesse crescente verso il suo operato al Brighton, come dimostra anche la cessione in prestito del talento Ansu Fati al club inglese.

Tuttavia, il contratto che lega De Zerbi al Brighton fino al 2026 e l’interesse di club più facoltosi, come il Liverpool in cerca di un successore per Klopp, potrebbero rappresentare ostacoli non da poco nell’operazione. Di contro, la pista che portava a Mikel Arteta sembra essersi raffreddata prima ancora di scaldarsi, con il tecnico che ha dichiarato di non essere interessato, ritenendo l’Arsenal il luogo ideale per il suo presente.

Barcellona dunque si trova a un bivio, con la necessità di tracciare un percorso chiaro non solo sul campo ma anche nei delicati equilibri di mercato. Un puzzle complesso, dove ogni mossa sarà decisiva per restituire al club i fasti di un tempo e riaffermare la propria identità nel panorama calcistico mondiale.

ARTICOLI CORRELATI

I più popolari