HomeSerie AIl Milan pianifica la difesa del futuro: focus su Buongiorno del Torino

Il Milan pianifica la difesa del futuro: focus su Buongiorno del Torino

La trattativa che potrebbe portare Alessandro Buongiorno a vestire la maglia del Milan si sta infittendo di fascino e complessità nelle ultime ore. La curiosità dei tifosi rossoneri è stata accesa quando è trapelata la notizia di una cena a Milano tra il difensore del Torino e il suo agente Beppe Riso. Durante questo incontro, Riso ha illustrato al suo assistito l’interesse che il Milan nutre nei suoi confronti, delineando la possibilità di un futuro in rossonero per il talentuoso classe 1999.

Nonostante le voci di un’attenzione concreta del Milan, la situazione è tutt’altro che lineare. I dettagli emersi mostrano un Milan deciso a rafforzare la propria difesa, soprattutto alla luce delle numerose assenze per infortunio che hanno colpito il reparto arretrato. La dirigenza rossonera, consapevole della necessità di un intervento tempestivo, avrebbe già avanzato un’offerta per Buongiorno. Dalle indiscrezioni si parla di una proposta che si aggira intorno ai 15 milioni di euro, più il cartellino di Lorenzo Colombo, attualmente in prestito al Monza. La valutazione del giovane attaccante, però, è il cuore della discordia: il Milan lo stima 15 milioni di euro, valutazione non condivisa dal Torino.

Nonostante l’esigenza di un nuovo difensore centrale prima di febbraio, i mezzi economici a disposizione del Milan non appaiono sconfinati.

Per Buongiorno il Milan dovrà fare un investimento importante

Inoltre, è da considerare che nella prossima sessione estiva il club dovrà concentrare risorse importanti per l’acquisto di un attaccante di peso. Di conseguenza, alternative meno onerose al difensore granata sono ancora in esame, con nomi come Brassier del Brest e Nianzou Kouassi del Siviglia che continuano a circolare come possibili opzioni.

Tuttavia, il vero ostacolo nella trattativa sembra essere rappresentato dalla posizione ferma di Urbano Cairo, presidente del Torino, noto per la sua abilità nel valorizzare al massimo i talenti della sua squadra. La sua stima nei confronti di Buongiorno è elevatissima e le aspettative economiche si attestano su cifre che vanno dai 35 ai 40 milioni di euro, ben oltre la portata attuale del Milan. Cairo ha inoltre ribadito pochi giorni fa che il difensore resterà a Torino almeno fino all’estate, non essendoci giustificazioni valide dal punto di vista tecnico-sportivo o economico per una sua cessione nel breve termine.

Infine, la cessione di Buongiorno a stagione in corso potrebbe avere ripercussioni negative sull’ambiente e sul morale dei tifosi granata, considerando la sua importanza nell’organico e il precedente estivo con l’Atalanta. Pare inoltre che, aspettando l’estate, il Torino potrebbe vedersi offerte maggiori, con club della Premier League già in allerta per il giovane difensore. Insomma, la strada per il Milan si annuncia in salita, con molti nodi da sciogliere prima di poter eventualmente accogliere Alessandro Buongiorno tra le fila rossonere.

ARTICOLI CORRELATI

I più popolari