HomeSerie AIl Papu Gomez e l'Incredibile Incontro con Salt Bae durante i festeggiamenti...

Il Papu Gomez e l’Incredibile Incontro con Salt Bae durante i festeggiamenti Mondiali

Alejandro “El Papu” Gomez è un nome che ogni appassionato di calcio associa a esperienze intense e momenti indimenticabili. Recentemente, ha condiviso alcune riflessioni nel programma ‘Cronache di spogliatoio’ che hanno catturato l’attenzione di tutti noi, amanti del pallone.

L’emozione del Mondiale in Qatar è ancora viva nella mente di Gomez. Dopo la finale, la gioia irrefrenabile si è trasformata in lacrime di felicità per l’intera squadra. Una scena curiosa si è verificata quando Salt Bae, il cuoco divenuto celebre per il suo gesto di cospargere il sale, si è intrufolato sul campo e ha preso la coppa, mentre i giocatori aspettavano il proprio turno per le foto di rito. Successivamente, il ritorno a Buenos Aires è stato un tripudio: prima davanti a 50mila persone, poi davanti a una folla di 5 milioni. Il ritorno a casa, in taxi, ha concluso una celebrazione estenuante, lasciandolo sfinito ma col cuore pieno di gioia.

I ricordi del torneo includono momenti di tensione e incredulità, come la parata decisiva di Emiliano “Dibu” Martinez. Quando il pallone ha superato Otamendi, Gomez ha temuto il peggio, ma poi è arrivato l’intervento miracoloso del portiere. Durante i rigori, ha invocato la sfortuna sugli avversari con il famoso grido “Kiricocho”.

Papu Gomez ha parlato delle sue cose più private

Gomez ammette che l’unica nazionale che incuteva timore all’Argentina era il Brasile, ma la loro eliminazione ai rigori contro la Croazia è stata accolta con festeggiamenti come se fosse stata una vittoria personale.

Parlando della sua carriera in club, Gomez non dimentica l’influenza significativa di Gian Piero Gasperini sulla sua professionalità. L’allenatore ha rivoluzionato il suo approccio agli allenamenti, trasformandolo da giocatore pigro a professionista esemplare. Il rapporto tra i due, non privo di tensioni nel passato, oggi si avvia verso una riconciliazione basata sulla maturità e il rispetto reciproco. Attualmente residente a Bergamo, Gomez attende l’occasione per un incontro cordiale con il suo ex tecnico.

Nel corso della sua carriera, “El Papu” ha avuto la possibilità di trasferirsi in club prestigiosi. Confessa che era vicino a un accordo con l’Inter ai tempi di Stramaccioni, ma il cambio di allenatore ha deviato il percorso. Durante il suo periodo all’Atalanta, ha ricevuto l’interesse di diverse squadre, tra cui la Lazio, che lo ha cercato per tre sessioni di mercato consecutive.

Infine, un capitolo speciale è dedicato a Adriano Galliani e alla sua passione per il Monza. Il dirigente, che non perde occasione di seguire la squadra anche in trasferta, aveva profetizzato il futuro di Gomez: “Quando andrai via dall’Atalanta, verrai qui al Monza”. E così è stato, con “El Papu” che ha ritrovato un ambiente familiare e un dirigente che lo stimava già dai tempi in cui il Monza militava in Serie C.

Queste parole di Gomez, intrise di passione e nostalgia, dipingono il ritratto di un calciatore che vive il calcio con intensità e genuinità, regalandoci spaccati autentici di una carriera ricca e del mondo del calcio vissuto da protagonista.

ARTICOLI CORRELATI

I più popolari